sassuolo oggi quotidiano on line di informazione.
ULTIMA EDIZIONE DEL TG
 

I grandi della poesia parlano sassolese: la curiosa iniziativa di “Quì dal treno dal còcc”

I grandi della poesia parlano sassolese: la curiosa iniziativa di “Quì dal treno dal còcc”

sabato 12 ottobre 2019

Nuova curiosa trovata dei soci di “Quì dal treno dal còcc” e del suo ramo social “A m’arcord cum’as dgiva” che per le “Fiere d’ottobre” hanno deciso di arricchire le vetrine di alcuni negozi con poesie di grandi autori…tradotte in dialetto sassolese (“L’infinito”/ “L’infinì” di Giacomo Leopardi, “Pianto antico”/ “Un zighèr antìgh” di Giosuè Carducci, “San Martino del Carso”/“San Martèin dal Carso” di Giuseppe Ungaretti ed altre). “Abbiamo pensato di offrire ai visitatori delle fiere una novità che potesse catalizzare la loro attenzione – spiega Carlo Turrini (in foto), uno dei soci del gruppo – la scelta è caduta su alcune poesie di grandi scrittori che abbiamo tradotto nel nostro dialetto e stampato. Da sabato e domenica scorsi le locandine sono state quasi tutte affisse alle vetrine ed hanno confermato che l’idea è piaciuta”. Domani un esponente del gruppo sarà presente alla mostra dei pittori di via Fenuzzi per spiegare l’iniziativa, mentre mercoledì alle 20:30 i soci si ritroveranno in sala Biasin per la distribuzione delle cariche dopo le elezioni, avvenute poche giorni fa. Ma ci sono altre iniziative in programma per le Fiere d’ottobre: domenica 20, in via Fenuzzi, le maschere “Sasulèin e Cesìra” intratterranno i passanti con battute in dialetto; e per l’ultima domenica del mese “stiamo preparando qualcosa che ci viene sollecitato da tanti sassolesi – conclude Turrini - il cruciverba con definizioni e soluzioni in dialetto”.



 


  • Vodafone Store
  • Impresa funebre
  • Salmon Trade
  • Studi cognitivi Sassuolo
  • Marca Corona ceramiche

  • Fiorano Oggi
  • Estintori Cabrini