sassuolo oggi quotidiano on line di informazione.
ULTIMA EDIZIONE DEL TG
 

PD: “Il sindaco annunciatore, pessima figura sui lavori di piazza Martiri Partigiani”

PD: “Il sindaco annunciatore, pessima figura sui lavori di piazza Martiri Partigiani”

sabato 2 ottobre 2021
di Eleonora Alboresi

La sezione cittadina del Partito Democratico torna a parlare dei lavori di piazza Martiri Partigiani criticando le modalità di azione di sindaco e giunta, dall’intervento in sé alla sua durata. “Dopo avere annunciato a settembre 2020, dicembre 2020, marzo 2021 e giugno 2021 la fine dei lavori, notizie regolarmente smentite dallo stato delle cose, - hanno scritto i dem in una nota – nello scorso consiglio comunale la giunta ha comunicato che domenica 3 ottobre la piazza vedrà lo svolgimento delle Fiere di Ottobre. Ma di fronte a domande specifiche riguardanti la segnaletica, la collocazione dell’area di carico/scarico e la destinazione dell’area collocata tra la Guglia e via Cavallotti, ha fatto rispondere al tecnico comunale che ormai è in definizione una perizia che andrà a precisare tutti questi aspetti. Ora che a 18 mesi dall’inizio dei lavori il sindaco Menani e la sua giunta facciano sapere da un tecnico che devono ancora decidere come definire l’utilizzo di alcuni spazi della piazza è semplicemente scandaloso. Per non parlare della gestione parcheggi nelle ultime settimane che ha visto le auto parcheggiate in ogni dove in tripla fila e anche davanti alla Guglia. Tutto questo in totale assenza della polizia locale”. Il Pd ha continuato ricordando il costo totale dei lavori, pari a 1.800.000 euro, e il fatto che, giocoforza, sia venuto a mancare il progetto di riqualificazione dell’area adiacente a Palazzo Ducale redatto dalla giunta Pistoni, che prevedeva una parziale pedonalizzazione della piazza; secondo i dem elemento imprescindibile per renderla luogo di socialità, svago e cultura. “Se il sindaco Menani – si legge ancora nella nota – voleva solo rinnovare il parcheggio, bastava un’integrale asfaltatura della piazza con una somma molto inferiore e in un tempo di 6/8 mesi. Le esperienze dei Comuni di Formigine con la piazza del Castello e Modena con piazza Roma hanno dimostrato che attraverso la valorizzazione di quelle aree si possono creare dei momenti di attrazione che portano beneficio a tutta la città”. In conclusione il Pd ha chiesto al sindaco di impegnarsi per azzerare la Tari del 2022 per i commercianti del centro storico e destinare loro le penali che la ditta appaltatrice dovrà pagare al Comune per il ritardo dei lavori.


 


  • Volley Sassuolo
  • Impresa funebre

  • Fiorano Oggi