sassuolo oggi quotidiano on line di informazione.
ULTIMA EDIZIONE DEL TG
 

Rischio stop produzione: Acimac, Amaplast e Ucima chiedono un intervento urgente delle istituzioni

Rischio stop produzione: Acimac, Amaplast e Ucima chiedono un intervento urgente delle istituzioni

mercoledì 30 marzo 2022

Continua a crescere la preoccupazione per l’incremento dei costi di produzione e la carenza di materie prime, aggravati dall’attuale conflitto in Ucraina. Dopo un 2021 chiuso in crescita, che confermava la ripresa del Paese nonostante la pandemia, Acimac, Amaplast e Ucima si uniscono all’allarme già lanciato da altri settori. La speranza è quella di avere sostegno immediato dalle istituzioni e non palliativi temporanei: “Il rischio che si sta facendo via via più reale – fanno sapere i presidenti delle tre associazioni – è quello dello stop produttivo. La situazione è arrivata al limite e, salvo inversioni di marcia improvvise, ci avviciniamo ad un punto di non ritorno”. Per i vertici servono subito proposte mirate, perché “non si può permettere il rallentamento di un settore strategico per il Pil del Paese”. “Chiediamo che istituzioni e mondo industriale si mettano al lavoro al più presto per un nuovo Industrial New Deal europeo – concludono i tre presidenti – per tutelare la manifattura continentale con misure di breve periodo che supportino le aziende in questo difficile momento, ma soprattutto che ne salvaguardino il futuro”.


 


  • Impresa funebre
  • Volley Sassuolo

  • Fiorano Oggi