sassuolo oggi quotidiano on line di informazione.
ULTIMA EDIZIONE DEL TG
 

Progetto conciliazione vita-lavoro: contributi per le iscrizioni ai centri estivi

Progetto conciliazione vita-lavoro: contributi per le iscrizioni ai centri estivi

mercoledì 29 maggio 2024

Da lunedì 3 a venerdì 28 giugno sarà possibile presentare domanda per accedere ai contributi messi a disposizione dal “Progetto per il contrasto alle povertà educative e la conciliazione vita-lavoro: sostegno alle famiglie per la frequenza di centri estivi - anno 2024” promosso dalla Regione Emilia- Romagna e finanziato con risorse europee. La domanda dovrà essere presentata esclusivamente online tramite SPID, CIE, CNS sul portale entranext del Comune di Sassuolo e dovrà essere presentata una domanda per ogni figlio frequentante il centro estivo. Tale domanda non è valida come iscrizione al centro estivo per la quale le famiglie dovranno contattare direttamente i gestori dei centri estivi. Il genitore che presenta domanda di contributo deve essere l’intestatario delle fatture rilasciate dal centro estivo. Il contributo massimo per ogni figlio è di 300 euro, con il limite di 100 euro a settimana e spetta per l’effettiva frequenza ai centri estivi inclusi nell’elenco distrettuale dei gestori di centri estivi, consultabile sui siti web dei comuni del distretto ceramico, o in altri centri estivi in Emilia Romagna purché aderenti al progetto per la conciliazione vita-lavoro 2024.
Per presentare domanda, le famiglie devono avere i seguenti requisiti: figli dai 3 ai 13 anni (fino a 17 anni se con disabilità certificata ai sensi della Legge 104/1992) residenti nel Comune di Sassuolo; ISEE per prestazioni agevolate rivolte a minorenni pari o inferiore a euro 24.000,00 (l’ammissione per i minori con certificazione di disabilità non è subordinata al valore ISEE); entrambi i genitori occupati, oppure se non occupati, in mobilità, cassa integrazione, o con patto di servizio sottoscritto presso il Centro per l’impiego, quale misura di politica attiva del lavoro (Dichiarazione di Immediata Disponibilità presso il centro per l’impiego di riferimento); un solo genitore occupato o rientrante nelle fattispecie di cui sopra, se l’altro genitore è impegnato in modo continuativo in compiti di cura, valutati con riferimento alla presenza di componenti nel nucleo familiare con disabilità grave.



 


  • Impresa funebre
  • Volley Sassuolo

  • Fiorano Oggi