sassuolo oggi quotidiano on line di informazione.
ULTIMA EDIZIONE DEL TG
 

Morì per arresto cardiocircolatorio dopo una visita in pronto soccorso: assolta la dottoressa

Morì per arresto cardiocircolatorio dopo una visita in pronto soccorso: assolta la dottoressa

venerdì 7 ottobre 2022

La dottoressa che aveva accolto al pronto soccorso di Sassuolo il 54enne Alberto Dogali, poi scomparso nelle ore successive a causa di un arresto cardiocircolatorio, è stata assolta. A riportarlo è l’edizione odierna della Gazzetta di Modena, che ricorda anche come la posizione dei due cardiologi che avevano visitato l’uomo è stata invece archiviata da tempo. I fatti risalgono al novembre 2020. Dogali nella notte tra il 25 e il 26 novembre si era recato al pronto soccorso cittadino per dolori al torace e sudorazione; dopo aver effettuato vari esami, l’uomo venne dimesso. Nella mattinata successiva, però la situazione si aggravò e Dogali fu trasportato all’ospedale di Baggiovara, dove morì per arresto cardiocircolatorio. Come riporta Gazzetta di Modena, il medico ha spiegato che non c’erano i presupposti per una valutazione di infarto in corso in quanto la sintomatologia non era specifica e l’elettrocardiogramma era negativo, l’accusa però ha sostenuto che andava effettuato un ulteriore esame specifico. Dalla perizia dei medici legali emerge che anche se fosse stato effettuato tale esame riconoscendo l’infarto, non ci sarebbe stata la certezza di evitare il decesso.


 


  • Volley Sassuolo
  • Impresa funebre

  • Fiorano Oggi